Come vedere se un bonifico è in arrivo

Come vedere se un bonifico è in arrivo

Come vedere se un bonifico è in arrivo: tutti i passaggi da seguire

Ti sarà capitato di dover trasferire denaro o di riceverne perché hai fatto un acquisto online, hai venduto qualcosa ad un cliente o semplicemente hai fatto o hai ricevuto una somma come dono. Quando le transazioni non vengono eseguite di persona rimane sempre il dubbio che qualcosa possa andare storto fino a quando la buona riuscita dell’operazione è confermata da entrambe le parti. Può succedere infatti che tu non riceva niente o che l’altro soggetto coinvolto ti riferisca di non aver ricevuto la somma pattuita. Può essere un tuo errore oppure l’altra persona sta dicendo il falso? Per scoprirlo è necessario sapere come vedere se un bonifico è in arrivo. Continua a leggere per scoprire di più.




Cos’è un bonifico e come si esegue

Il bonifico è un ordine di pagamento che consente di trasferire una somma di denaro da un conto corrente all’altro. La carta da cui si trasferisce la liquidità e quella che la riceve non devono essere necessariamente legate ad una banca ma devono obbligatoriamente avere un IBAN (come la Postepay Evolution).

Quindi per effettuare un bonifico o riceverne uno bisogna possedere un conto bancario o una carta simile con una capienza utile per trasferire la somma pattuita (ad esempio il limite di ricarica di una Postepay Evolution è 30.000 euro).

I bonifici possono essere di due tipi: SEPA e estero. Il primo permette di trasferire denaro nei Paesi dell’area SEPA e l’operazione non è differente da quella che si fa in territorio nazionale. Il bonifico estero invece può avere dei regolamenti differenti.

Se hai fretta, in area SEPA puoi effettuare dei bonifici istantanei, che arrivano subito al beneficiario (infatti il bonifico normale può richiedere anche più giorni). Se vuoi utilizzare quest’opzione, sappi che spesso è necessario pagare una quota per il servizio.




Ma come si effettua il bonifico?

Fare un bonifico è molto semplice e in genere è possibile eseguirlo in due modi. Il primo è quello di recarsi presso la filiale della banca a cui e associata la tua carta, oppure presso Poste Italiane se hai una Postepay, e allo sportello potrai completare l’operazione riferendo all’operatore i dati necessari.

In alternativa, se hai accesso a internet e la app specifica, puoi usare l’internet banking e fare il trasferimento seduto comodamente a casa tua.

C’è un problema con il bonifico: cosa fare?

Come già detto, il bonifico potrebbe non arrivare. Cosa fare in questo caso? Prima di tutto sappi che le operazioni possono essere completate in più giorni, specialmente se ci sono delle festività ma, se il denaro non è arrivato dopo una settimana, probabilmente c’è stato qualche problema. La prima cosa da fare è quella di controllare se ti sono stati scalati i soldi; in caso positivo, che i dati del trasferimento inseriti siano giusti. Infatti tu o l’altro soggetto coinvolto potreste aver errato nel digitare l’IBAN o a riportare i nomi e cognomi giusti. Se hai sbagliato, nel migliore dei casi il bonifico potrebbe essere stato sospeso, nel peggiore qualche sconosciuto potrebbe aver ricevuto la somma inviata.




Per assicurarti che tutto sia andato bene, o male, puoi far riferimento allo sportello dove hai effettuato l’operazione oppure, in caso di bonifico online per e-banking, facendo monitoraggio con CRO.

Conclusioni

Per evitare errori o truffe, ti conviene sempre effettuare pagamenti tracciabili, specialmente se fai acquisti o vendi oggetti e servizi tramite piattaforme online. Se la somma non arriva subito, non temere perché potrebbe impiegare un po’ di giorni. In tutti i casi, esistono metodi facili e veloci come quelli appena elencati per vedere se un bonifico è in arrivo.




Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*